luca-vita-ardea-domaniNato a Roma il giorno di San Valentino di 33 anni fa, Luca Vita è cresciuto ad Ardea, dove i suoi genitori si son trasferiti appena sposati. Ha un fratello e una sorella più piccoli. Ad Ardea ha frequentato scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Poi è iniziata la vita da pendolare: frequenta il Liceo Classico “Francesco Vivona” all’EUR, studia Scienze Politiche alla Sapienza di Roma (laureandosi con lode, però, nella sede di Pomezia, nel 2007, con una tesi in storia dei partiti), consegue un master alla Business School de Il Sole 24 Ore (sempre a Roma) in comunicazione di impresa e lavora per sei anni in un’agenzia di comunicazione web nel quartiere Prati.

Le esperienze formative e lavorative sono state intervallate da quelle nel mondo del volontariato: nel 2004, insieme ad alcuni ragazzi di Nuova Florida, dà vita all’oratorio parrocchiale “Pier Giorgio Frassati”, luogo di incontro e socializzazione in un quartiere costruito più attorno alla speculazione edilizia, che per rispondere alle esigenze di chi lo abita ed in particolar modo dei più giovani e dei più piccoli.

Iniziano anche le esperienze di servizio a livello ecclesiale: nel 2005 diviene membro del Centro Oratori Diocesano della Diocesi di Albano ed inizia a frequentare la Scuola di Pace (nata dall’incontro tra Pastorale Giovanile e Caritas per approfondire i temi della pace e della mondialità); nel 2008 diviene membro dell’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro, Giustizia, Pace e Salvaguardia del Creato e nel 2008 è tra i fondatori del mensile diocesano Millestrade.

Negli stessi anni prende parte all’Osservatorio Europeo, un’esperienza nata all’interno dell’ex Dipartimento di Teoria Economica della Facoltà di Scienze Politiche e su iniziativa del prof. Umberto Triulzi, volta a studiare, approfondire e divulgare le politiche dell’Unione Europea.

Nel 2011 inizia a lavorare ad un progetto per l’avvio di una fattoria didattica in un podere ad Anzio, di proprietà della Diocesi di Albano. L’iniziativa ha la finalità di contrastare – attraverso la nascita di una start-up – la disoccupazione giovanile che affligge anche il nostro territorio. Nasce così la Fattoria Riparo, luogo di educazione ambientale e sperimentazione di produzione agricola biologica e Luca diviene presidente della cooperativa giovanile che la gestisce. La fattoria viene inaugurata ufficialmente nell’ottobre 2014 e dal 2015 collabora stabilmente con la Caritas diocesana, con la quale si stanno studiando diversi progetti, volti all’integrazione lavorativa di persone in situazione di disagio.

Da luglio 2016, terminato il lavoro in agenzia di comunicazione, Luca si occupa a tempo pieno del coordinamento delle attività in fattoria.

Luca è sposato con Valeria e da poco più di un anno, ad allietare le loro giornate è arrivata Agnese. È pensando a lei e per lei che Luca e Valeria hanno deciso che fosse venuto il momento di rendere il luogo dove hanno scelto di vivere, un luogo all’altezza dei bisogni e delle aspirazioni, dei sogni e dei progetti che Agnese vorrà e saprà coltivare.